Decora/ Dolci e desserts

Pasticcini di frolla montata profumati alla rosa con pistacchio

Laddove spira più tagliente il vento, e alto si leva il mare e non lievi sono i pericoli da superare, mi sento a mio agio.
(Friedrich Nietzsche)

La mia città è spazzata dalla bora, la neve scende impietosa, le strade si ricoprono di pack, il molo Audace è ricoperto da uno spesso strato di ghiaccio formatosi dagli spruzzi del mare in tempesta sferzato da un vento implacabile, le grandi navi rientrano in porto con l’aiuto dei rimorchiatori, i cassonetti della spazzatura sono scoperchiati e scorrono liberi sulla carreggiata, di scooter parcheggiati lungo le strade non ce ne sono più, tutti rovinosamente stesi a terra come le tessere di un domino impazzito.

La mia città è fredda d’inverno, molto fredda nonostante la presenza del mare, è la porta dell’est ed è schiaffeggiata da feroci venti balcanici, violenti e gelidi, che ti strappano le viscere quando decidono di scatenarsi senza riserve rovesciando qualsiasi ostacolo trovino sul loro cammino; questo inverno sino a pochi giorni fa è stato stranamente caldo e piovoso e ora, alle porte della primavera e con gli alberi già in fiore, si è aizzato con ferocia e violenza perchè questa è casa sua, la casa della bora, la casa di quel burjan che proviene direttamente dalla steppa siberiana, cui noi siamo abituati, che sin da piccoli ci accompagna prima a scuola, poi al lavoro e che per nessun motivo al mondo riesce a fermarci.

Sin da bambini apprendiamo a camminare controvento, mai ci sogneremmo di cercare un appiglio poichè abbiamo l’equilibrio nel Dna, amiamo la nostra bora impetuosa e freddissima che spesso ci regala i cieli più azzurri che si possano immaginare e che talora ci gela la città, quella bora al cui contatto il nostro mare sembra un porto sul Baltico, quella bora che ci fa sentire vivi, che regala energia, che è energia della natura allo stato puro.

In tanto freddo ho avuto voglia di accendere il forno sprigionando dei profumi diversi e rievocativi di un’atmosfera mediorientale, che sanno di rosa e di pistacchio, che sanno di caldo in questa stagione gelida e mentre il mercurio segna sette gradi sotto lo zero io sforno pasticcini che evocano paesi caldi mentre ascolto note di mare con accenti tribali (video) e con tanta voglia di stendermi al sole.

Print Recipe
Frolla montata
Tempo di preparazione 10 mins
Tempo di cottura 10 mins
Tempo Passivo 10 mins
Porzioni
40 biscotti
Ingredienti
Tempo di preparazione 10 mins
Tempo di cottura 10 mins
Tempo Passivo 10 mins
Porzioni
40 biscotti
Ingredienti
Istruzioni
  1. Sbattere bene lo zucchero con il burro a pomata, aggiungere l'uovo, la farina e l'aroma alla rosa, amalgamare bene e lasciare a riposo dieci minuti. Nel frattempo preparare la sparabiscotti con il disco prescelto e procedere "sparando" l'impasto sulla leccarda del forno non unta nè ricoperta da carta forno; infornare i forno preriscaldato a 180° per circa 10 minuti estraendo i biscotti prima che scuriscano e togliendoli dalla leccarda solo quando si saranno raffreddati. Decorarli a piacere.

You Might Also Like

8 Comments

  • Reply
    stravagaria
    3 marzo 2018 at 16:23

    Tempo fa regalai una sparabiscotti ad un’amica amante dei dolcetti e ancora mi è rimasta la voglia di provare ad usarla. Mi sembra che tu abbia utilizzato al meglio queste giornate di freddo fuori misura. Qui ancora neve ma da domani si spera migliori 😘

    • Reply
      Tatiana
      3 marzo 2018 at 16:49

      Io la presi grazie al Black Friday poichè puntavo ad un modello semiprofessionale che costicchiava parecchio e solo ora sono riuscita a provarla, però posso dire che ne è valsa la pena in quanto con poche “sparate” riesci ad avere una teglia di biscotti in pochissimi minuti: con quattro ricariche ho fatto un vaso di biscotti e per me che non riesco a mandar giù quelli industriali è stata una rivelazione.
      Un abbraccio 🙂

  • Reply
    Pamela
    4 marzo 2018 at 15:47

    Ciao Tatiana, complimenti per i tuoi dolcetti che devono essere squisiti, oltre che belli!!!un abbraccio

    • Reply
      Tatiana
      5 marzo 2018 at 10:57

      Ciao Pamela, che bello rivederti qui!
      Ti ringrazio, sono dei pasticcini semplici, ma deliziosi: io non amo fare biscotti perché serve una pazienza infinita e non faccio in tempo a sfornarli che me li divorano, ma con la sparabiscotti ne fai a raffica senza nemmeno accorgertene!
      Un bacio 🙂

  • Reply
    saltandoinpadella
    5 marzo 2018 at 13:14

    In effetti credo che nessuno di noi non trestini possa capire come si vive in una città spazzata da uno dei venti più forti della zona. Noi non abbiamo la bora nel dna 😉 ma nel dna io ho sicuramente la golosità, e questi biscottini sembrano di un goloso….

    • Reply
      Tatiana
      6 marzo 2018 at 18:50

      E’ un vento difficile da sostenere se non ci sei cresciuto, ma è bellissimo 🙂
      Intanto ci riscaldiamo con una bella teglia di frollini appena sfornati, ci stai? Lo senti il profumino?

  • Reply
    Mile
    5 marzo 2018 at 16:08

    La bora mi ha sempre affascinata forse per l’impossibilità di rendermi conto di un vento così forte.
    Bello il contrasto del freddo e della bora esterni e del caldo e della tranquillità all’interno mentre sforni biscottini profumati. Mi piace molto quella forma: oltre ad un fiore immagino anche 5 persone che si abbracciano.
    Un abbraccio Tati e bella la canzone!

    • Reply
      Tatiana
      6 marzo 2018 at 19:11

      Devi venire a trovarmi allora, ma bisogna prendere anche il momento giusto perchè non è che “voliamo” tutti i giorni! 🙂 Quando fuori il vento ulula (e ti assicuro che è il termine perfetto) ti viene una voglia matta di sfornare ricette confortevoli, ma questa volta i profumi esotici sono stati predominanti, mi ricordano i paesi caldi e mi consolano un po’ da questo inverno lunghissimo che sembra non voler finire mai.
      Sai che mi piace l’immagine delle persone che si abbracciano sui petali del biscotto?
      Un bacio e… buon ascolto!

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    This site is protected by wp-copyrightpro.com