Dolci e desserts

Plumcake al rosmarino e limone

Svegliarsi il mattino e sentire, dopo tante giornate di caldo estivo, un brivido… pochi passi a piedi nudi sul legno freddo del pavimento, affacciarsi ad un cielo plumbeo ed annusare l’aria che profuma di pioggia, aprire pochi centimetri di finestra e sentire l’alito ghiaccio delle nubi d’autunno, alzare gli occhi verso le fronde degli alberi e guardare incantata le goccioline che scivolano dalle foglie ticchettando sui tettucci delle automobili parcheggiate.

E avere voglia di coccole da una parte, ma anche di ritornare a quel breve assaggio di calduccio estivo, sedersi a tavola per una colazione tranquilla, con la tazza bollente del caffè tra le mani, lasciando da parte un soffio di nostalgia per le prime merende del mattino seduta sul balcone; è una colazione silenziosa, si sente lo sgocciolio della pioggia sulla grondaia e si gode del momento che precede la frenesia della giornata, ci siamo solo io e le cagnoline che richiedono la loro prima dose di bacetti e crocche, si fa il pieno di quella calma che solo l’alba riesce a regalare, quasi a cercare di farsi perdonare per l’impietosa sveglia a ore discutibili.

Si aggiunge un pizzico di estate, di quella mediterranea che io tanto amo, nel primo boccone del mattino, quello che profuma di rosmarino appena colto, di limone con la sua freschezza e di olio d’oliva, aromi inscindibili che sanno di rocce a picco sul mare e di calda estate sulla pelle.

La ricetta non è mia, la conservavo da tempo senza però rammentarne la paternità, quindi se qualcuno vi si riconosce me lo scriva pure così che io possa citarlo nel testo.

 

Print Recipe
Plumcake al rosmarino e limone
Tempo di preparazione 10 mins
Tempo di cottura 30 mins
Porzioni
1 stampo da plumcake
Ingredienti
Tempo di preparazione 10 mins
Tempo di cottura 30 mins
Porzioni
1 stampo da plumcake
Ingredienti
Istruzioni
  1. Tagliare il limone a pezzetti e frullarlo con il rosmarino, lo zucchero e il sale; aggiungere le uova mescolando a lungo con le fruste, poi aggiungere l'olio e, da ultimo, la farina setacciata insieme al lievito. Versare in uno stampo da plumcake (ho usato il silicone quindi non ho nemmeno imburrato o infarinato) e cuocere in forno ventilato a 180° per 30 minuti.

You Might Also Like

18 Comments

  • Reply
    stravagaria
    16 maggio 2018 at 9:54

    Talmente semplice e allegro con il suo colore e i profumi (che immagino) che riuscirà ad alleviare le alzate mattutine intorno ai 10 gradi… comunque tra poco ci siamo, fai bene a tenere in caldo il mood estivo. Baci!

    • Reply
      Tatiana
      25 maggio 2018 at 10:36

      Eh sì, sono quasi pronta per tirare fuori dall’armadio la gelatiera: oramai le giornate volgono al bello e sono impaziente di stendermi in riva al mare… purtroppo mi sono imbarcata in un restauro totale di cantina e garage e mi sa che dovrò rinunciare ad un altro fine settimana di sole, quindi per ora si cucina poco e ci si gode la vita ancora meno (ma sai poi che soddisfazione ad avere tutto a posto dopo aver subito due invasioni dai topi)! Quindi i post “in cucina” scarseggeranno, però potrei dare dei buoni consigli da imbianchina 🙂
      Un bacio!

  • Reply
    ipasticciditerry
    16 maggio 2018 at 12:44

    Sai che è una vita che vorrei provare a usare il rosmarno nei dolci ma non so … mi frena il pensiero che se poi non mi piace chi lo mangia? Immagino tutto il profumo ma il mix di sapori che immagino, non so se mi piacerebbero in un dolce. Sarebbe bello fossimo state vicine così lo avrei assaggiato da te ♥

    • Reply
      Tatiana
      25 maggio 2018 at 10:31

      Pensa che ho iniziato ad usare il rosmarino nel castagnaccio e lì mi sono convinta che quel tocco rustico con i dolci sta davvero bene, a mio avviso dona una marcia in più a tanti prodotti da forno anche se non necessariamente salati: provaci dai! Se fossi qui ti aspetterei ogni giorno per la merenda 🙂
      Un abbraccio Terry cara!

  • Reply
    Mile
    16 maggio 2018 at 16:03

    Mi è sembrato di essere lì con te a fare colazione all’alba, a godere di quella luce che mi dà serenità…

    Mi piace moltissimo l’accoppiata rosmarino e limone e questo plumcake è incredibilmente invitante. Ma quindi il limone intero lo hai frulltato insieme al rosmarino, capisco bene?
    Grazie Tai!

    • Reply
      Tatiana
      25 maggio 2018 at 10:30

      Certo, li ho frullati insieme! Sai che io cerco sempre i sistemi più easy per semplificarmi l’esistenza, no? 🙂 Il rosmarino poi ci sta da favola, regala quel tocco di profumo mediterraneo in più, un pizzico di sapore pungente che io amo tanto.
      Un bacione!

  • Reply
    saltandoinpadella
    16 maggio 2018 at 18:06

    A me piace svegliarmi presto la mattina, si gode il silenzio della città, si può fare tutto con calma e godersi ogni momento. Ancora meglio se ad aspettarci c’è la fetta di un buon cake preparato con amore come questo. Sai che mi ispira un sacco l’idea del rosmarino con il limone?

    • Reply
      Tatiana
      25 maggio 2018 at 10:07

      A dire il vero fosse per me dormirei fino a mezzogiorno, faccio una fatica bestia il mattino, ma dovendo comunque affrontare degli orari per me disumani a causa del lavoro tanto vale coglierne gli aspetti positivi e goderseli! Ecco, la colazione è uno di quei momenti, l’ultimo respiro prima di buttarmi nel caos 🙂
      Un bacio!

  • Reply
    zia Consu
    16 maggio 2018 at 21:18

    In effetti questo ritorno del freddo non ha entusiasmato nemmeno me 🙁 meno male che ci si riesce sempre a consolare con qualcosa di buono e questo plumcake regalerebbe un sorriso anche a -20°C ^_*

    • Reply
      Tatiana
      25 maggio 2018 at 10:06

      Tutto sommato quest’anno è durato poco: ogni anni i cosiddetti “santi del ghiaccio” colpiscono duro sino ai primi giorni di giugno, ma mi sa che alla fine ci è andata bene e ce la siamo cavata con un po’ di pioggia e una lieve discesa della temperatura, quindi siamo pronte per accendere la gelatiera? Penso che questo dolcetto da forno sia stato l’ultimo almeno per un po’ (complice anche la stanchezza profonda che mi sta abbacchiando) e d’ora in poi inizierò la stagione delle colazioni fresche sul terrazzo, finalmente!
      Un bacio!

  • Reply
    Elena Levati
    29 maggio 2018 at 7:31

    sai che io amo le colazioni lente e riflessive, tranquille e con quel caldo nel cuore che ti fa affrontare la giornata con uno spirito differente. E io mi voglio immaginare con te oggi, seduta al tuo tavolo, a godere di una luce serena e addolcire il giorno con il tuo plumcake! un bacino

    • Reply
      Tatiana
      8 giugno 2018 at 8:39

      Ciao Elena, effettivamente affrontare una giornata già dura di per sé con un momento di calma e di dolcezza non ha prezzo, è un momento per se stessi da gustare con calma perché se già inizi male non oso immaginare il seguito 🙂 Ora iniziano le colazioni estive, quelle a base di yoghurt e frutta seduta al tavolo del balcone, in relax totale e con lo sguardo perduto sul bosco di fronte e sono degli istanti unici e preziosi, il vero piacere delle piccole cose…
      Un bacino di cuore a te 🙂

  • Reply
    Francesca
    6 giugno 2018 at 14:16

    Maggio è andato, salutato, archiviato… come ti sembra giugno? Di cosa profuma? Che sapore ha, per come è iniziato? Lo associ a un dolce o a qualcosa di salato? 🙂 Chissà quale sarà il plumcake del mese… quale erba lo segnerà di più… quali passi faremo noi… quanto sole porterà via la pioggia… di sicuro, la voglia di coccole, luce, sereno, colazione lente e quiete non ci lascerà…

    • Reply
      Tatiana
      8 giugno 2018 at 8:49

      Oh la mia micia preferita! 🙂 Giugno… di che profuma… bella domanda! Giugno ancora non lo so bene di che profuma, ma certamente sa di voglia di scrivere, c’è anche un po’ di esigenza repressa da troppo stress e da una cronica carenza di tempo libero, ma mi conosci e lo sai quanto io metta me stessa nella scrittura: ho bisogno di mettere i miei pensieri su carta, che siano storie, riflessioni, versi, tutto va bene, ma devo scrivere per me stessa. Ecco, giugno profuma di parole, di frasi inanellate l’una all’altra, di discorsi allo specchio, talora un po’ sconnessi, ma che comprendano il mio mondo, i miei pensieri, anche alcune mie delusioni e disillusioni che sto ricevendo da chi pensavo fosse più intelligente e che invece mi sta lasciando basita per la propria bassezza; il mio giugno è una cascata di parole, anche di quelle spigolose perché chi mi conosce lo sa bene che sono una “sfiltrata” e che le dico tutte fino in fondo, che risulto scomoda, ma le parole comunque mi permettono tutto questo e con la stanchezza che mi ha attanagliata nell’ultimo periodo hanno tutto il diritto di uscire liberamente. Per tutto giugno (e anche oltre) 🙂
      Ti abbraccio forte e ovviamente ti aspetto a colazione 😉

  • Reply
    Diane
    2 luglio 2018 at 7:42

    Pretty component of content. I simply stumbled
    upon your web site and in accession capital to
    say that I acquire in fact enjoyed account your weblog posts.
    Anyway I will be subscribing to your feeds
    or even I success you get entry to constantly fast.

    • Reply
      Tatiana
      11 luglio 2018 at 15:56

      Thanks for subscribing!

  • Reply
    Serena
    28 agosto 2018 at 15:44

    Questo mix gi sapori lo trovo molto intrigante! Ha un bellissimo colore chiaro che rispecchia il giallo del limone deve essere proprio buono

    • Reply
      Tatiana
      13 settembre 2018 at 12:51

      Un sapore fresco, agrumato e un po’ pungente, di carattere, grazie al rosmarino! Perfetto per l’estate, nonostante siano mesi che non inforno più nulla (né riesco a pubblicare alcunché, ma spero di risolvere presto un po’ di intoppi e di poter ritornare quanto prima).
      Un bacio!

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    This site is protected by wp-copyrightpro.com