Autoproduzione/ Bevande/ Conserve/ Vini e bevande

Arancello, con il cuore nel colore dell’estate

Ci sono istanti di cui mi innamoro, colori e profumi che mi entrano nel cuore, emozioni che mi rimangono impresse nell’anima come timbri indelebili.

Ci sono momenti in cui mi fermo rapita ad osservare e mi manca il fiato, istanti in cui mi si mozza il respiro e rimango fissa ed incantata.

Ci sono attimi in cui mi sento parte unica di questo meraviglioso universo ed in totale comunione con la natura, perfetti respiri di libertà assoluta.

Ci sono dei pezzetti di vita in cui tutto è armoniosamente completo pur nella bellezza dell’imperfezione, morsi di esistenza in cui questa vita è ancora più bella.

Ci sono forme perfette, simpatiche, che regalano un sorriso solo a vederle, c’è la sfera, così perfetta, liscia, morbida, priva di angoli insidiosi, così levigata da rotolare ovunque la si appoggi.

C’è la perfezione di un’arancia, con il suo profumo intenso, che mi riporta il cuore al Mediterraneo, che mi riporta l’emozione al mare estivo, c’è la sua rotondità così assoluta, una sfericità che solitamente sui banchi dei nostri supermercati settentrionali non si può ammirare, una geometricità incredibile che non poteva non racchiudere il suo aroma intenso in un liquore con il colore carico di un elisir.

 

Print Recipe
Arancello
Tempo di preparazione 10 mins
Tempo di cottura 10 mins
Tempo Passivo 15 giorni
Porzioni
75 ml.
Ingredienti
Tempo di preparazione 10 mins
Tempo di cottura 10 mins
Tempo Passivo 15 giorni
Porzioni
75 ml.
Ingredienti
Istruzioni
  1. Pelare le arance con un pelapatate i modo da prelevare solamente la parte esterna della buccia, metterle in un vaso di vetro con l'alcool e lasciare 15 giorni a macerare, scuotendo spesso in modo da smuoverle. Sciogliere lo zucchero nell'acqua, togliere dal fuoco, lasciar raffreddare e versarvi l'alcool dal quale saranno state tolte le bucce e strizzate, mescolare bene e filtrare il tutto con una garza, imbottigliare e servire freddo dopo almeno una settimana di riposo. In alternativa, se non fate uso di alcoolici, è perfetto per la preparazione di dolci.

 

 

You Might Also Like

14 Comments

  • Reply
    Emmettì
    24 aprile 2018 at 18:36

    Tati!!!
    Mi riconosco in tante delle tue parole, soprattutto negli istanti in cui mi si mozza il respiro e rimango fissa ed incantata.
    :-)))))))))))))))))
    Bella Tati, questo arancello mi piace un sacco! Peccato che ho finito la scorza di arance di casa, ma terrò in mente questa ricettina per il prossimo anno, così da poterla mettere in lista anche per i regalini di Natale!
    Bacio grande e buonissima serata! :-************

    • Reply
      Tatiana
      4 maggio 2018 at 8:56

      Ciao dolcezza! Posso dirti, a posteriori, che l’arancello è stato sperimentato ed è ottimo: conservato in freezer e lasciato a temperatura ambiente qualche minuto prima di consumarlo perché un po’ di ghiaccio si forma… delizioso! Ne sto già preparando dell’altro, anche se con le ultime cinque arance rimastemi, poi non mi resta altro che iniziare a produrre bottiglie di limoncello 🙂 Un sacrificio, ahahah!!!
      Bacioni e un abbraccio!

  • Reply
    stravagaria
    24 aprile 2018 at 20:58

    Sento il profumo fin qui! Che bel colore e che bell’idea, chissà come mai in commercio c’è solo il limoncello? Le arance hanno un aroma più tondo che si presta benissimo… brava 😊😊😊

    • Reply
      Tatiana
      4 maggio 2018 at 8:57

      Sai che ci ho pensato anch’io? E dire che si possono produrre ottimi liquori con qualsiasi tipo di frutta perché gli olii essenziali che si sprigionano a contatto con l’alcool creano delle golosità con pochissimi ingredienti.
      Un bacio!

  • Reply
    Ipasticciditerry
    27 aprile 2018 at 15:35

    Perché la vita è bella, nonostante tutti i tiri mancini che ci tira ma è sempre bella e vale sempre la pena di viverla. Di questo liquore immagino tutto il profumo, brava tesoro

    • Reply
      Tatiana
      4 maggio 2018 at 8:58

      In questa bottiglia è racchiuso tutto il profumo della stagione che più amo, della mia stagione, di quella perfetta e che mi rende felice: potevo non provare gioia nel crearlo?
      Un abbraccio!

  • Reply
    saltandoinpadella
    2 maggio 2018 at 12:25

    Per fortuna esistono istanti come quelli, a volte basta anche solo un profumo a far esplodere il cuore. Il profumo di questo arancello ad esempio deve essere uno di questi. Pura meraviglia!!

    • Reply
      Tatiana
      4 maggio 2018 at 9:00

      E’ il profumo dell’estate, delle serate in riva al mare, delle vacanze, anche il suo colore così intenso si sposa bene con il blu cobalto del mare, con il giallo dei limoni, con il turchese intenso del cielo estivo: un piacere per gli occhi e per il palato!
      Un abbraccio 🙂

  • Reply
    Francesca
    3 maggio 2018 at 14:16

    Ho scritto anche io un post recente sull’innamorarsi… su quello che batte fuori e dentro, su istanti e sensazioni, su dettagli e piccole cose che ci fanno sentire vive… cosa c’è di più bello di questo? Il sangue corre e scorre… e noi vogliamo cogliere tutto, per salvare ogni goccia di bellezza e bere, bere, bere… tu hai servito un nettare perfetto, fa anche girare un po’ la testa, porta il sole all’interno e colora questa stagione… l’estate l’aspetto sempre ansiosa, ma è nella primavera che ci sono i semi di quello che sarà… e allora riempi il bicchierino, un brindisi positivo ci sta! 🙂

    • Reply
      Tatiana
      4 maggio 2018 at 9:04

      Lo vedi che alla fine ci incontriamo sempre nei nostri pensieri e nelle riflessioni che ci accomunano? La preparazione di questo elisir saporitissimo è stata una gioia, a partire dalla rotondità perfetta di un’arancia grossa come un melone alla meraviglia del profumo che mi ha invaso tutta la casa e che mi ha davvero portata con i ricordi alle scogliere assolate in riva all’Egeo o alle rupi che sovrastano il nostro bellissimo Mediterraneo: potevo non innamorarmi di una ricetta che per quasi due settimane mi ha permesso di annusare e di sognare tutto ciò?
      Un abbraccio 🙂

  • Reply
    melania
    3 maggio 2018 at 15:25

    Rileggo e mi ritrovo in quei momenti. Sono attimi preziosi. Attimi dove il cuore batte all’impazzata o in silenzio se necessario. Dove il bisogno di sentire è più forte di quello dell’ascoltare. Dove perdersi è anche un po’ trovarsi. In qualunque modo, per cogliere il dettaglio di ciò che abbiamo intorno.
    Tu l’hai (rac)colto in un frutto. E in una stagione che dice tanto di se.

    • Reply
      Tatiana
      4 maggio 2018 at 9:06

      Sono i dettagli che di solito mi colpiscono, che mi fanno viaggiare nei ricordi e che alimentano i desideri e le speranze, ed è bastato un frutto perfetto e succoso a farmi desiderare ancor di più l’arrivo della “mia” stagione del cuore, dopo tanta pioggia e tanto freddo, quella stagione che mi fa sentire libera e in sintonia totale con la natura: potevo non sfruttare al massimo questo dono della terra?
      Un bacio 🙂

  • Reply
    Serena
    4 maggio 2018 at 1:10

    Belle le foto e invitante il liquore io poi adoro l’arancia per cui lo assaggerei proprio volentieri

    • Reply
      Tatiana
      4 maggio 2018 at 9:08

      Non sono una persona “alcoolica” 🙂 eppure sì, posso assicurarti che un bicchierino di questa delizia gelata è davvero un momento invitante: vuoi vedere che anche versato su una bella coppa di gelato alla frutta fa il suo figurone?
      Un abbraccio!

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    This site is protected by wp-copyrightpro.com